Questo capitolo intende dar conto dello sviluppo appena presentato, proponendolo dalla particolare prospettiva delle problematiche di valutazione degli intangibili. A tal fine si intenderà per valutazione non soltanto l’assegnazione di valori monetari, ma anche la misurazione o stima del contributo che le risorse immateriali possono offrire nell’ambito del processo di generazione di valore. Per riprendere le riflessioni anzidette, i modelli di valutazione verranno presentati nelle tre prospettive della valutazione monetaria, della valutazione a supporto della gestione dell’impresa, e della misurazione per il reporting esterno, seppur con l’avvertenza che una perfetta specializzazione dei modelli non possa presumersi, e perciò capita che uno stesso modello valutativo venga impiegato sia per finalità, ad esempio, gestionali che di comunicazione. Si consideri poi che la scelta di distinguere i modelli di valutazione monetaria dagli altri certo risiede nel loro impiego per finalità specifiche, aventi a che fare con la valutazione economica dei singoli asset o dell’impresa, ma essa è importante anche ai fini gestionali, poiché l’incremento del valore di un bene intangibile rivela l’efficacia della strategia implementata dall’impresa. Il valore ha poi finalità interessanti anche in sede di comunicazione, e in tale ottica è da vedersi la critica circa l’incapacità de principi contabili di riconoscere il valore dei driver di successo dell’impresa.

Alle radici della creazione di valore: valutare e gestire il capitale intangibile

ZAMBON, Stefano;MARZO, Giuseppe
2011

Abstract

Questo capitolo intende dar conto dello sviluppo appena presentato, proponendolo dalla particolare prospettiva delle problematiche di valutazione degli intangibili. A tal fine si intenderà per valutazione non soltanto l’assegnazione di valori monetari, ma anche la misurazione o stima del contributo che le risorse immateriali possono offrire nell’ambito del processo di generazione di valore. Per riprendere le riflessioni anzidette, i modelli di valutazione verranno presentati nelle tre prospettive della valutazione monetaria, della valutazione a supporto della gestione dell’impresa, e della misurazione per il reporting esterno, seppur con l’avvertenza che una perfetta specializzazione dei modelli non possa presumersi, e perciò capita che uno stesso modello valutativo venga impiegato sia per finalità, ad esempio, gestionali che di comunicazione. Si consideri poi che la scelta di distinguere i modelli di valutazione monetaria dagli altri certo risiede nel loro impiego per finalità specifiche, aventi a che fare con la valutazione economica dei singoli asset o dell’impresa, ma essa è importante anche ai fini gestionali, poiché l’incremento del valore di un bene intangibile rivela l’efficacia della strategia implementata dall’impresa. Il valore ha poi finalità interessanti anche in sede di comunicazione, e in tale ottica è da vedersi la critica circa l’incapacità de principi contabili di riconoscere il valore dei driver di successo dell’impresa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1684271
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact