IIl lavoro prende in considerazione i riferimenti che, nella sua jurisprudence, H.L.A. Hart fa al pensiero giuridico di Bentham, sia nell'ambito dell'attività esegetica, sia nella rielaborazione concettuale. Hart coglie la rilevanza della costruzione teorica del filosofo utilitarista inglese individuandone le novità concettuali ma anche le insufficienze e le distorsioni analitiche, offrendone una rivalutazione critica.

Comandi, diritti e utilitarismo. A proposito di un libro di Hart su Bentham

PASTORE, Baldassare
1985

Abstract

IIl lavoro prende in considerazione i riferimenti che, nella sua jurisprudence, H.L.A. Hart fa al pensiero giuridico di Bentham, sia nell'ambito dell'attività esegetica, sia nella rielaborazione concettuale. Hart coglie la rilevanza della costruzione teorica del filosofo utilitarista inglese individuandone le novità concettuali ma anche le insufficienze e le distorsioni analitiche, offrendone una rivalutazione critica.
Pastore, Baldassare
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1682382
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact