Il contributo illustra i contenuti della sentenza n. 21012/2010 della Corte di Cassazione, la quale ha chiarito che la domanda di risarcimento del danno, subito da un veicolo a seguito di un incidente stradale,avente ad oggetto la somma necessaria per effettuare la riparazione deve essere considerata quale domanda di risarcimento in forma specifica, con conseguente potere del giudice, ai sensi dell'art. 2058 c.c., di non darvi ingresso e di condannare il danneggiante al risarcimento per equivalente

Nota a Cass. civ., sez. III, 12 ottobre 2010, n. 21012

OLIVIERO, Francesco
2011

Abstract

Il contributo illustra i contenuti della sentenza n. 21012/2010 della Corte di Cassazione, la quale ha chiarito che la domanda di risarcimento del danno, subito da un veicolo a seguito di un incidente stradale,avente ad oggetto la somma necessaria per effettuare la riparazione deve essere considerata quale domanda di risarcimento in forma specifica, con conseguente potere del giudice, ai sensi dell'art. 2058 c.c., di non darvi ingresso e di condannare il danneggiante al risarcimento per equivalente
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1656678
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact