Presso il Laboratorio di Tecniche Nucleari per i Beni Culturali (LABEC) di Firenze dove svolgo il mio dottorato è presente un acceleratore di tipo Tandem col quale vengono effettuate misure di Ion Beam Analysis e di Accelerator Mass Spectrometry. In particolare mi occupo della datazione con il metodo del radiocarbonio (14C). Attraverso questa tecnica è possibile datare oggetti di origine organica quali legno, ossa, tessuto, carta e carbone, prelevando campioni dell’ordine di qualche decina di mg. Questo metodo di datazione assoluta è impiegato soprattutto in campo archeologico, ma il radiocarbonio può essere utile anche per il riconoscimento di falsi di opere d’arte contemporanea e quindi avere un risvolto in applicazioni forensi. La possibilità di datare oggetti così “recenti” è legata ad un caratteristico andamento della curva di calibrazione (bomb peak) dagli anni ’50 a oggi. Una parte della mia ricerca è basata sulla costruzione di una curva locale di bomb peak per evidenziare eventuali differenze rispetto ai dati presenti in letteratura. Nella presentazione saranno riportati anche i dati relativi a misure effettuate su campioni di carta e di tela contemporanei datati confrontati con la curva di bomb peak.

Misure di radiocarbonio nell'arte contemporanea

CAFORIO, Lucia Anna
2010

Abstract

Presso il Laboratorio di Tecniche Nucleari per i Beni Culturali (LABEC) di Firenze dove svolgo il mio dottorato è presente un acceleratore di tipo Tandem col quale vengono effettuate misure di Ion Beam Analysis e di Accelerator Mass Spectrometry. In particolare mi occupo della datazione con il metodo del radiocarbonio (14C). Attraverso questa tecnica è possibile datare oggetti di origine organica quali legno, ossa, tessuto, carta e carbone, prelevando campioni dell’ordine di qualche decina di mg. Questo metodo di datazione assoluta è impiegato soprattutto in campo archeologico, ma il radiocarbonio può essere utile anche per il riconoscimento di falsi di opere d’arte contemporanea e quindi avere un risvolto in applicazioni forensi. La possibilità di datare oggetti così “recenti” è legata ad un caratteristico andamento della curva di calibrazione (bomb peak) dagli anni ’50 a oggi. Una parte della mia ricerca è basata sulla costruzione di una curva locale di bomb peak per evidenziare eventuali differenze rispetto ai dati presenti in letteratura. Nella presentazione saranno riportati anche i dati relativi a misure effettuate su campioni di carta e di tela contemporanei datati confrontati con la curva di bomb peak.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1656078
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact