Il premio “Sostenibilità ”, istituito dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile e coordinato da Bioecolab, giunto alla quarta edizione, si propone di valorizzare e divulgare le buone pratiche del costruire attraverso la selezione di realizzazioni e progetti che abbiano seguito i principi costruttivi della bioarchitettura e dell’urbanistica sostenibile: il rispetto e l’integrazione con l’ambiente naturale, il controllo dei consumi di energia, l’impiego di materiali e tecniche non inquinanti e non nocive per la salute dell’uomo, la sostenibilità sociale ed economica, l’innovazione. Il premio riguarda sia gli interventi ex novo sia quelli relativi alla riqualificazione dell’esistente, pubblici o privati, suddivisi in tre categorie: edilizia ex novo, edilizia ristrutturazioni e/o restauro e urbanistica. Il Premio è assegnato alle opere che, per ciascuna categoria, meglio esprimono i principi fondamentali di cui sopra. Sono inoltre assegnate menzioni speciali ai progetti ritenuti, a giudizio della giuria, meritevoli per aspetti particolari. Le candidature al Premio possono essere presentate da liberi professionisti singoli o associati, studi tecnici, studi di architettura o ingegneria, società di ingegneria, ATI, Pubbliche Amministrazioni, diplomati o laureati in Europa (compresi i paesi non facenti parte della UE) e ogni singolo candidato o gruppo potrà partecipare con uno o più progetti realizzati in Italia negli ultimi cinque anni.

Qualità architettonica e alte prestazioni energetiche nei progetti vincitori del Premio Sostenibilità 2011

ROSSATO, Luca
2011

Abstract

Il premio “Sostenibilità ”, istituito dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile e coordinato da Bioecolab, giunto alla quarta edizione, si propone di valorizzare e divulgare le buone pratiche del costruire attraverso la selezione di realizzazioni e progetti che abbiano seguito i principi costruttivi della bioarchitettura e dell’urbanistica sostenibile: il rispetto e l’integrazione con l’ambiente naturale, il controllo dei consumi di energia, l’impiego di materiali e tecniche non inquinanti e non nocive per la salute dell’uomo, la sostenibilità sociale ed economica, l’innovazione. Il premio riguarda sia gli interventi ex novo sia quelli relativi alla riqualificazione dell’esistente, pubblici o privati, suddivisi in tre categorie: edilizia ex novo, edilizia ristrutturazioni e/o restauro e urbanistica. Il Premio è assegnato alle opere che, per ciascuna categoria, meglio esprimono i principi fondamentali di cui sopra. Sono inoltre assegnate menzioni speciali ai progetti ritenuti, a giudizio della giuria, meritevoli per aspetti particolari. Le candidature al Premio possono essere presentate da liberi professionisti singoli o associati, studi tecnici, studi di architettura o ingegneria, società di ingegneria, ATI, Pubbliche Amministrazioni, diplomati o laureati in Europa (compresi i paesi non facenti parte della UE) e ogni singolo candidato o gruppo potrà partecipare con uno o più progetti realizzati in Italia negli ultimi cinque anni.
Rossato, Luca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1577468
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact