Il premio “Sostenibilità ”, istituito dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile e coordinato da Bioecolab, giunto alla quarta edizione, si propone di valorizzare e divulgare le buone pratiche del costruire attraverso la selezione di realizzazioni e progetti che abbiano seguito i principi costruttivi della bioarchitettura e dell’urbanistica sostenibile. L’edizione 2011 ha visto come membri di giuria Michele Zanelli (Architetto Responsabile del Servizio Riqualificazione urbana e promozione della qualità architettonica della Regione Emilia-Romagna), Marcello Balzani (Professore del Dipartimento di Architettura - Università di Ferrara) e Paolo Tartarini (Professore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Civile, Facoltà di Ingegneria, Sede di Modena - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia). La qualificata giuria ha così scelto per la categoria edilizia ex-novo di assegnare un Primo Premio a Andrea Oliva e David Zilioli con l’edificio residenziale bioclimatico a Bagnolo in Piano, Reggio Emilia, un’opera che combina scelte compositive accurate improntate a semplicità ed efficienza riscontrabili anche nel progetto dell’impiantistica a servizio dell’involucro. All’interno della stessa categoria ma per le opere non residenziali la giuria ha ritenuto degno del Primo Premio l’asilo nido del JRC European Commission a Ispra, Varese, progetto dello studio Politecnica Ingegneria e Architettura che presente un’ottima efficienza energetica. Tra le opere di edilizia ex-novo non residenziale due menzioni speciali sono andate a Studiobiòs Associati e Studio Gatti per il progetto Greenlab-laboratorio sviluppo e ricerca a Sassuolo, Modena, e al progetto Centro Culturale Elsa Morante di Roma dello Studio Luciano Cupelloni Architettura. Per quanto concerne la categoria edilizia ristrutturazione e/o restauro il Primo Premio è stato assegnato al progetto Baita Tonda di LA Studio Lubian Architettura che restaura in modo filologico una tipologia edilizia “alpina” particolarmente interessante anche per il suo inserimento nel contesto paesaggistico. In questa categoria una menzione speciale è invece andata a Laboratorio di Architettura Architetti Associati e Studio Lampanti per l’edificio a Reggio Emilia denominato Brennone21-recupero carbon zero. Per concludere l’interessante carrellata, la terza categoria in concorso, urbanistica, ha visto assegnare il primo premio al progetto zona clima a Brunico dei progettisti Stefan Hitthaler, Laboratorio di Architettura, 2DKS, EM2 ARCHITEKTEN che fornisce interessanti risposte al tema dell’abitare con obiettivi di qualità e di vivibilità. Una menzione speciale è andata al progetto nuovo eco quartiere in cohousing e ristrutturazione di un grande complesso anni Settanta a Faenza, Ravenna, dell’ architetto Ennio Nonni (Comune di Faenza).

Prestazioni energetiche in competizione

ROSSATO, Luca
2011

Abstract

Il premio “Sostenibilità ”, istituito dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile e coordinato da Bioecolab, giunto alla quarta edizione, si propone di valorizzare e divulgare le buone pratiche del costruire attraverso la selezione di realizzazioni e progetti che abbiano seguito i principi costruttivi della bioarchitettura e dell’urbanistica sostenibile. L’edizione 2011 ha visto come membri di giuria Michele Zanelli (Architetto Responsabile del Servizio Riqualificazione urbana e promozione della qualità architettonica della Regione Emilia-Romagna), Marcello Balzani (Professore del Dipartimento di Architettura - Università di Ferrara) e Paolo Tartarini (Professore del Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Civile, Facoltà di Ingegneria, Sede di Modena - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia). La qualificata giuria ha così scelto per la categoria edilizia ex-novo di assegnare un Primo Premio a Andrea Oliva e David Zilioli con l’edificio residenziale bioclimatico a Bagnolo in Piano, Reggio Emilia, un’opera che combina scelte compositive accurate improntate a semplicità ed efficienza riscontrabili anche nel progetto dell’impiantistica a servizio dell’involucro. All’interno della stessa categoria ma per le opere non residenziali la giuria ha ritenuto degno del Primo Premio l’asilo nido del JRC European Commission a Ispra, Varese, progetto dello studio Politecnica Ingegneria e Architettura che presente un’ottima efficienza energetica. Tra le opere di edilizia ex-novo non residenziale due menzioni speciali sono andate a Studiobiòs Associati e Studio Gatti per il progetto Greenlab-laboratorio sviluppo e ricerca a Sassuolo, Modena, e al progetto Centro Culturale Elsa Morante di Roma dello Studio Luciano Cupelloni Architettura. Per quanto concerne la categoria edilizia ristrutturazione e/o restauro il Primo Premio è stato assegnato al progetto Baita Tonda di LA Studio Lubian Architettura che restaura in modo filologico una tipologia edilizia “alpina” particolarmente interessante anche per il suo inserimento nel contesto paesaggistico. In questa categoria una menzione speciale è invece andata a Laboratorio di Architettura Architetti Associati e Studio Lampanti per l’edificio a Reggio Emilia denominato Brennone21-recupero carbon zero. Per concludere l’interessante carrellata, la terza categoria in concorso, urbanistica, ha visto assegnare il primo premio al progetto zona clima a Brunico dei progettisti Stefan Hitthaler, Laboratorio di Architettura, 2DKS, EM2 ARCHITEKTEN che fornisce interessanti risposte al tema dell’abitare con obiettivi di qualità e di vivibilità. Una menzione speciale è andata al progetto nuovo eco quartiere in cohousing e ristrutturazione di un grande complesso anni Settanta a Faenza, Ravenna, dell’ architetto Ennio Nonni (Comune di Faenza).
Rossato, Luca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1577465
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact