Il progetto denominato Parco dell’acqua di Terramar è frutto di una tesi di laurea sviluppata allo IUAV di Venezia e affronta l’importante tema del trattamento dell’acqua e della sua reservazione, proponendo un’interessante strategia di riqualificazione ambientale e funzionale dell’ambito fluviale del fiume Ribes, fra le città di Sant Pere de Ribes e Sitges, nei pressi di Barcellona. È sempre difficile rapportarsi con la natura quando essa mostra tutta la sua forza e fa sentire gli uomini così piccoli e impotenti al suo cospetto. La gestione dei corsi d’acqua, a causa degli sconvolgimenti climatici e della poca cura che l’uomo ha prestato recentemente al territorio che li ospita, è attualmente molto sentita da amministrazioni comunali e altri enti di tutela ambientale come azione di strategica importanza per la sicurezza ma anche il benessere di intere popolazioni. L’area di intervento oggetto di questa tesi di laurea si trova lungo il tratto finale del fiume Ribes, tra la città di Sant Pere de Ribes e Sitges, nel municipio di Barcellona in Spagna. L’acqua diventa la vera e propria protagonista nel progetto per l’ex autodromo di Terramar, un’area, attualmente abbandonata, di circa ventiquattro ettari che ospiterà un grande parco sportivo distribuito nella parte est dell’autodromo e in cui si incontreranno campi da basket, pallavolo, tennis, calcio, arrampicata con appositi spogliatoi.

La riqualificazione ambientale e paesaggistica passa attraverso l’acqua

ROSSATO, Luca
2011

Abstract

Il progetto denominato Parco dell’acqua di Terramar è frutto di una tesi di laurea sviluppata allo IUAV di Venezia e affronta l’importante tema del trattamento dell’acqua e della sua reservazione, proponendo un’interessante strategia di riqualificazione ambientale e funzionale dell’ambito fluviale del fiume Ribes, fra le città di Sant Pere de Ribes e Sitges, nei pressi di Barcellona. È sempre difficile rapportarsi con la natura quando essa mostra tutta la sua forza e fa sentire gli uomini così piccoli e impotenti al suo cospetto. La gestione dei corsi d’acqua, a causa degli sconvolgimenti climatici e della poca cura che l’uomo ha prestato recentemente al territorio che li ospita, è attualmente molto sentita da amministrazioni comunali e altri enti di tutela ambientale come azione di strategica importanza per la sicurezza ma anche il benessere di intere popolazioni. L’area di intervento oggetto di questa tesi di laurea si trova lungo il tratto finale del fiume Ribes, tra la città di Sant Pere de Ribes e Sitges, nel municipio di Barcellona in Spagna. L’acqua diventa la vera e propria protagonista nel progetto per l’ex autodromo di Terramar, un’area, attualmente abbandonata, di circa ventiquattro ettari che ospiterà un grande parco sportivo distribuito nella parte est dell’autodromo e in cui si incontreranno campi da basket, pallavolo, tennis, calcio, arrampicata con appositi spogliatoi.
Rossato, Luca
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1577267
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact