La ZONA CLIMA rappresenta un approccio diverso per riqualificare e progettare ambiti urbani di qualità. ”Più qualità, meno consumi” diventa quindi l’obiettivo da raggiungere, non concentrandosi unicamente su aspetti tecnici, ma prima di tutto risolvendo il problema con un altro linguaggio: l’architettura. Il risultato atteso è infatti un nuovo approccio progettuale per la riqualificazione ambientale, sociale ed economica degli ambiti urbani. La pianificazione territoriale e urbana non serve solo per regolare l’aspetto delle nostre città, dei paesi e delle campagne, ma anche per regolare il consumo del territorio e del paesaggio, i costi di costruzione e sviluppo delle infrastrutture, il consumo totale di energia. I progettisti sono tenuti ad analizzare tutti gli aspetti, dagli effetti di risparmio del territorio al comfort, al soleggiamento e all‘ombreggiamento. Le possibilità di utilizzare fonti energetiche rinnovabili dovrebbero essere presentate sia per le aree di sviluppo che per le singole costruzioni. L’ubicazione delle aree edificabili, lo sviluppo del traffico e i sistemi di risparmio per il parcheggio dei veicoli possono influenzare maggiormente la domanda totale di energia di una zona fabbricabile rispetto alla progettazione di singoli edifici a consumo energetico nullo. Il progetto pilota servirà quindi a verificare l‘attuazione degli obiettivi esigenti per trarre esempi da imitare. La differenza principale è che non ci si limita al concetto di eco-sostenibilità sui singoli edifici, ma si opera su tre livelli differenti ma sovrapposti: la città, la zona e la casa. Ridurre la quantità dello spazio a favore della sua qualità e costruire in modo silenzioso. Densificare gli spazi interstiziali della città. Ristabilire quei rapporti interrotti tra uomo e benessere, tra le persone, tra energia e ambiente. Pensare ad uno spazio capace di funzionare in modo molteplice, modificare le relazioni tra le parti, suggerire nuovi modi di comportamento, esigenze e desideri. Questi sono i principi che stanno alla base del concetto di “ZONA CLIMA”.

ZONA CLIMA - Il recupero sostenibile dell'ex Caserma De Cobelli a Brunico (BZ)- PRIMO PREMIO SOSTENIBILITA' 2011

RINALDI, Andrea;HITTHALER, Stefan;
2011

Abstract

La ZONA CLIMA rappresenta un approccio diverso per riqualificare e progettare ambiti urbani di qualità. ”Più qualità, meno consumi” diventa quindi l’obiettivo da raggiungere, non concentrandosi unicamente su aspetti tecnici, ma prima di tutto risolvendo il problema con un altro linguaggio: l’architettura. Il risultato atteso è infatti un nuovo approccio progettuale per la riqualificazione ambientale, sociale ed economica degli ambiti urbani. La pianificazione territoriale e urbana non serve solo per regolare l’aspetto delle nostre città, dei paesi e delle campagne, ma anche per regolare il consumo del territorio e del paesaggio, i costi di costruzione e sviluppo delle infrastrutture, il consumo totale di energia. I progettisti sono tenuti ad analizzare tutti gli aspetti, dagli effetti di risparmio del territorio al comfort, al soleggiamento e all‘ombreggiamento. Le possibilità di utilizzare fonti energetiche rinnovabili dovrebbero essere presentate sia per le aree di sviluppo che per le singole costruzioni. L’ubicazione delle aree edificabili, lo sviluppo del traffico e i sistemi di risparmio per il parcheggio dei veicoli possono influenzare maggiormente la domanda totale di energia di una zona fabbricabile rispetto alla progettazione di singoli edifici a consumo energetico nullo. Il progetto pilota servirà quindi a verificare l‘attuazione degli obiettivi esigenti per trarre esempi da imitare. La differenza principale è che non ci si limita al concetto di eco-sostenibilità sui singoli edifici, ma si opera su tre livelli differenti ma sovrapposti: la città, la zona e la casa. Ridurre la quantità dello spazio a favore della sua qualità e costruire in modo silenzioso. Densificare gli spazi interstiziali della città. Ristabilire quei rapporti interrotti tra uomo e benessere, tra le persone, tra energia e ambiente. Pensare ad uno spazio capace di funzionare in modo molteplice, modificare le relazioni tra le parti, suggerire nuovi modi di comportamento, esigenze e desideri. Questi sono i principi che stanno alla base del concetto di “ZONA CLIMA”.
zona clima; densità; energia; ambiente; recupero; sostenibile; benessere
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1532796
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact