Il recupero e la riqualificazione delle zone colpite dal sisma può essere occasione per stimolare nel territorio un processo di rivitalizzazione, valorizzazione e parziale rifunzionalizzazione dei centri abitati minori. È l’esempio di Caporciano (AQ), Comune di quasi trecento edifici posti in cima a un’altura dell’Altopiano di Navelli, identificato quale caso di studio per un workshop che ha richiamato numerose Università italiane a riflettere in loco sul tema della ricostruzione in chiave sostenibile all’interno di un contesto particolarmente complesso per realtà ambientale, sociale, economica, abitativa e storico-culturale.

BORGO_CLIMA. Un processo di riqualificazione energetica e ambientale del tessuto storico

BELPOLITI, Vittorino;BOARIN, Paola;CALZOLARI, Marta
2010

Abstract

Il recupero e la riqualificazione delle zone colpite dal sisma può essere occasione per stimolare nel territorio un processo di rivitalizzazione, valorizzazione e parziale rifunzionalizzazione dei centri abitati minori. È l’esempio di Caporciano (AQ), Comune di quasi trecento edifici posti in cima a un’altura dell’Altopiano di Navelli, identificato quale caso di studio per un workshop che ha richiamato numerose Università italiane a riflettere in loco sul tema della ricostruzione in chiave sostenibile all’interno di un contesto particolarmente complesso per realtà ambientale, sociale, economica, abitativa e storico-culturale.
Belpoliti, Vittorino; Boarin, Paola; Calzolari, Marta
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1525941
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact