Prendendo a spunto la sentenza costituzionale n. 420 del 1995, il saggio si concentra in realtà sul raffronto tra momenti essenziali del giudizio della Corte sui conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato e sui giudizi in via incidentale. Ne deriva la messa in luce di significative analogie ma anche di penetranti differenze di funzionamento tra istituti, requisiti e momenti del giudizio incidentale e del conflitto di attribuzione. In particolare, l'articolo si concentra sulla rilevanza, sull'interesse ad agire, sul concetto di concretezza e sugli effetti delle pronunce costituzionali nelle due tipologie di giudizio.

Conflitti tra poteri e giudizio incidentale a confronto: interesse ad agire, rilevanza e concretezza

VERONESI, Paolo
1995

Abstract

Prendendo a spunto la sentenza costituzionale n. 420 del 1995, il saggio si concentra in realtà sul raffronto tra momenti essenziali del giudizio della Corte sui conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato e sui giudizi in via incidentale. Ne deriva la messa in luce di significative analogie ma anche di penetranti differenze di funzionamento tra istituti, requisiti e momenti del giudizio incidentale e del conflitto di attribuzione. In particolare, l'articolo si concentra sulla rilevanza, sull'interesse ad agire, sul concetto di concretezza e sugli effetti delle pronunce costituzionali nelle due tipologie di giudizio.
Conflitti tra potere - Giudizi incidentali - Ammissibilità - Rilevanza - Interesse ad agire - Concretezza
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1210954
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact