Il territorio ladino studiato per le tradizioni etnobotaniche ha incluso il Cadore, il Comelico superiore, l'Ampezzano, Colle Santa Lucia, Livinallongo e le comunità della Val di Fassa, zone che circondano la catena montuosa del Sella. I dati raccolti hanno evidenziato che i rimedi etnofarmacologici che appartengono alla tradizione ladina sono fondati sull'uso di 76 specie vegetali, appartenenti a 38 famiglie botaniche. La preparazione terapeutica maggiormente citata è stata l'infuso, anche se diverse altre tipologie sono emerse come tipiche di determinate comunità.

Studio preliminare sulla etnofarmacologia delle comunità ladine dolomitiche

SACCHETTI, Gianni
1999

Abstract

Il territorio ladino studiato per le tradizioni etnobotaniche ha incluso il Cadore, il Comelico superiore, l'Ampezzano, Colle Santa Lucia, Livinallongo e le comunità della Val di Fassa, zone che circondano la catena montuosa del Sella. I dati raccolti hanno evidenziato che i rimedi etnofarmacologici che appartengono alla tradizione ladina sono fondati sull'uso di 76 specie vegetali, appartenenti a 38 famiglie botaniche. La preparazione terapeutica maggiormente citata è stata l'infuso, anche se diverse altre tipologie sono emerse come tipiche di determinate comunità.
1999
Barbini, S.; Tarascio, M.; Sacchetti, Gianni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1208678
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 8
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact