SOMMARIO: 1. L’art. 513 tra tutela e compressione delle esigenze in conflitto — 2. Il nuovo sistema di equilibri nella riformata versione dell’art. 513 — 3. L’interrogatorio reso nell’udienza preliminare: una nuova ipotesi di cristallizzazione pre-dibattimentale della prova — 4. L’acquisizione di atti «esterni » al procedimento: gli interventi sull’art. 238 — 5. Il potenziamento dell’incidente probatorio come strumento di tutela della « non dispersione » — 6. La disciplina transitoria.

Dichiarazioni del coimputato, diritto di difesa ed esigenze di non dispersione della prova: nuovo assetto di un difficile equilibrio

CARNEVALE, Stefania
1997

Abstract

SOMMARIO: 1. L’art. 513 tra tutela e compressione delle esigenze in conflitto — 2. Il nuovo sistema di equilibri nella riformata versione dell’art. 513 — 3. L’interrogatorio reso nell’udienza preliminare: una nuova ipotesi di cristallizzazione pre-dibattimentale della prova — 4. L’acquisizione di atti «esterni » al procedimento: gli interventi sull’art. 238 — 5. Il potenziamento dell’incidente probatorio come strumento di tutela della « non dispersione » — 6. La disciplina transitoria.
Carnevale, Stefania
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/1200180
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact