La terapia ormonale estroprogestinica rappresenta sicuramente la principale terapia della Sindrome Menopausale, ma non rappresenta il solo tipo di trattamento. Infatti, poichè la patogenesi della Sindrome Menopausale è multifattoriale, così lo è pure l’approccio terapeutico. Solo una valutazione accurata e personalizzata di quali siano le reali problematiche e rischi, unitamente alla valutazione dei fattori patogenetici responsabili, può permettere una scelta terapeutica razionale ed appropriata che potrà differenziarsi da caso a caso.la terapia ormonale sostitutiva rappresenta ad oggi ancora la linea terapeutica di prima scelta e l’unico trattamento in grado di attutire in modo efficace questo disturbo allorquando presente con intensità o frequenza elevate (2). I dati provenienti da studi placebo-controllati in doppio cieco disponibili non confermano ancora la reale efficacia dell’uso dei “fitoestrogeni” nel trattamento di questo disturbo (3). Il semplice intervento nutrizionale è in grado molto spesso di attenuare questo disturbo nei casi in cui la vampata sia presente in forma lieve-moderata. Anche le tecniche di rilassamento, di biofeed-back e di agopuntura possono essere di utilità in tal senso. Alcune sperimentazioni sono in corso per verificare l’utilità e la sicurezza di alcuni antidepressivi a basso dosaggio .

ALTERNATIVE ALLA TERAPIA ORMONALE

PANSINI, Francesco Saverio;BONACCORSI, Gloria
2005

Abstract

La terapia ormonale estroprogestinica rappresenta sicuramente la principale terapia della Sindrome Menopausale, ma non rappresenta il solo tipo di trattamento. Infatti, poichè la patogenesi della Sindrome Menopausale è multifattoriale, così lo è pure l’approccio terapeutico. Solo una valutazione accurata e personalizzata di quali siano le reali problematiche e rischi, unitamente alla valutazione dei fattori patogenetici responsabili, può permettere una scelta terapeutica razionale ed appropriata che potrà differenziarsi da caso a caso.la terapia ormonale sostitutiva rappresenta ad oggi ancora la linea terapeutica di prima scelta e l’unico trattamento in grado di attutire in modo efficace questo disturbo allorquando presente con intensità o frequenza elevate (2). I dati provenienti da studi placebo-controllati in doppio cieco disponibili non confermano ancora la reale efficacia dell’uso dei “fitoestrogeni” nel trattamento di questo disturbo (3). Il semplice intervento nutrizionale è in grado molto spesso di attenuare questo disturbo nei casi in cui la vampata sia presente in forma lieve-moderata. Anche le tecniche di rilassamento, di biofeed-back e di agopuntura possono essere di utilità in tal senso. Alcune sperimentazioni sono in corso per verificare l’utilità e la sicurezza di alcuni antidepressivi a basso dosaggio .
9788876207204
SINDROME CLIMATERICA; TERAPIA ALTERNATIVA; TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1192488
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact