Si valuta criticamente l'ipotesi di aumentare il grado di autonomia tributaria riconosciuto alle Regioni a Statuto ordinario in Italia, alla luce della situazione esistente nel paese e caratterizzata da profondi squilibri socio-economici. L'ipotesi sostenuta è che un aumento dell'autonomia previsto dal progetto di federalismo fiscale sarebbe destinato ad accentuare gli squilibri interregionali, compromettendo così il processo di riequibrio perseguito da vari decenni e non acnora realizzato

Autonomia tributaria delle Regioni e squilibri territoriali in Italia

BRUZZO, Aurelio
1995

Abstract

Si valuta criticamente l'ipotesi di aumentare il grado di autonomia tributaria riconosciuto alle Regioni a Statuto ordinario in Italia, alla luce della situazione esistente nel paese e caratterizzata da profondi squilibri socio-economici. L'ipotesi sostenuta è che un aumento dell'autonomia previsto dal progetto di federalismo fiscale sarebbe destinato ad accentuare gli squilibri interregionali, compromettendo così il processo di riequibrio perseguito da vari decenni e non acnora realizzato
autonomia tributaria regionale; squilibri socio-economici a livello regionale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/1190666
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact