Rinforzare sostenibile introduce in un’ottica nuova l’approccio alle tecniche dell’ingegneria naturalistica, presentandone l’importanza per l’architetto, un operatore sempre maggiormente coinvolto in gruppi di progettazione che lavorano nel settore ambientale. Il testo si sviluppa in cinque parti. La prima parte si addentra sull’importanza dell’ingegneria naturalistica nell’ambito di un approccio sostenibile alla progettazione, specificando il nuovo ruolo del progettista architetto in questo settore. La seconda presenta un’indagine su interventi di riqualificazione ambientale realizzati in Alta Versilia e Garfagnana, rielaborando schemi ed elementi di progetto reali. La terza parte descrive le tipologie di opere che sono state costruite nel territorio preso in esame, mettendone in luce le qualità percettive e la capacità di integrazione con il contesto naturale. La quarta parte documenta esperienze di cantiere svolte con studenti della Facoltà di Architettura di Ferrara. La quinta parte accenna alle principali tipologie di materiali e di semilavorati innovativi che si possono impiegare per costruire le opere di ingegneria naturalistica con dati desunti dalla documentazione di aziende presenti sul mercato del nostro Paese.

Rinforzare sostenibile - Idee sull'utilizzo dell'ingegneria naturalistica attraverso esperienze in Alta Versilia e in Garfagnana

TONI, Michela Maria
2007

Abstract

Rinforzare sostenibile introduce in un’ottica nuova l’approccio alle tecniche dell’ingegneria naturalistica, presentandone l’importanza per l’architetto, un operatore sempre maggiormente coinvolto in gruppi di progettazione che lavorano nel settore ambientale. Il testo si sviluppa in cinque parti. La prima parte si addentra sull’importanza dell’ingegneria naturalistica nell’ambito di un approccio sostenibile alla progettazione, specificando il nuovo ruolo del progettista architetto in questo settore. La seconda presenta un’indagine su interventi di riqualificazione ambientale realizzati in Alta Versilia e Garfagnana, rielaborando schemi ed elementi di progetto reali. La terza parte descrive le tipologie di opere che sono state costruite nel territorio preso in esame, mettendone in luce le qualità percettive e la capacità di integrazione con il contesto naturale. La quarta parte documenta esperienze di cantiere svolte con studenti della Facoltà di Architettura di Ferrara. La quinta parte accenna alle principali tipologie di materiali e di semilavorati innovativi che si possono impiegare per costruire le opere di ingegneria naturalistica con dati desunti dalla documentazione di aziende presenti sul mercato del nostro Paese.
9788860551153
tecniche naturali ripristino ambientale; progettazione ambientale; ingegneria naturalistica; sostenibilità
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11392/1190264
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact