Il ruolo del chirurgo in oncoematologia è ormai chiaramente codificato nei protocolli di terapia integrata. A fronte dei benefici offerti da questo approcio, va segnalata l'alta morbilità postoperatoria, prevalentemente legata all'immunodepressione e alla alterazione della crasi emarica.

Rischi e benefici della chirurgia per emolinfopatie

ANANIA, Gabriele;
1993

Abstract

Il ruolo del chirurgo in oncoematologia è ormai chiaramente codificato nei protocolli di terapia integrata. A fronte dei benefici offerti da questo approcio, va segnalata l'alta morbilità postoperatoria, prevalentemente legata all'immunodepressione e alla alterazione della crasi emarica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11392/527054
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact